NOTA AL PUNTO 4

Considerata la grave situazione del mondo:

 - sovrappopolazione

 - problemi energetici

 - guerre e tensioni politiche

 - inquinamento dell'aria, dell'acqua, del suolo

 - superproduzioni industriali e diminuzione di alcuni consumi

 - divario tra grandi ricchezze e molte povertà

 - dominio dei mercati;

sembrano risoluzioni positive:

 - il contenimento demografico globale

 - l'equa distribuzione delle risorse mondiali e non la rapina delle terre dei Paesi affamati

 - lo sviluppo di energie rinnovabili non centralizzate

 - le produzioni eticamente e ecologicamente sostenibili (meno macchine e   più  agricoltura biologica)

 - nuovi lavori: agricolo, artigianale, digitale

 - la graduale eliminazione delle proteine animali (che richiedono troppi territori, energie, acqua, cereali, sofferenze e morte di animali) con sostituzione di coltivazioni di proteine vegetali, cereali e piante fruttifere.