La vita delle piante

  • Da millenni gli umani considerano piante e animali con antropocentrica arroganza solo per sfruttarli e ucciderli a proprio vantaggio.
  • Da millenni altri umani sostengono che gli animali hanno il diritto al rispetto, alla vita, alla libertà.
  • Anche riguardo al mondo “vegetale” ci sono studi, filosofia, ipotesi e testi che esprimono rispetto e attenzione. Di recente da “La vita segreta delle piante” (1973) a “Il dilemma dell’onnivoro” (2008) e “In difesa del cibo (2009) di Michael Pollan, fino a “Quel che la pianta sa” (2013) di Daniel Chanowitz si pongono temi sempre più profondi e misteriosi sulla vita delle piante e sui rapporti degli umani con gli altri esseri viventi che fanno dubitare tutti coloro che non vogliono sopravvivere senza produrre sofferenza e morte di vite fino ad oggi non valutate nella loro più intima realtà.
  • Le accuse banali di ……….. agli animalisti e ai vegani di non tener conto delle segrete sofferenze delle piante possono anche creare un dubbio profondo: se – comunque l’equilibrio oggi creatosi sia l’unico e il migliore o se invece possa essistere un altro equilibrio di rispetto e di amore come testimoniano i libri cosiddetti sacri, una specie di Paradiso Terrestre a cui l’uomo potrà                   senza violenza.